Consigli su luoghi da visitare, curiosità, cosa mangiare in Cambogia…

  • Permanenza circa 3/4 giorni
  • Considerare costi del visto (da fare in loco)
  • Dollari statunitensi sono valuta corrente
  • Miglior periodo da novembre a febbraio

Cosa vedere a Siem Reap

Angkor Wat foto Siem Reap è forse la città più famosa turisticamente per il complesso architettonico di Angkor Wat. Si può raggiungere Siem Reap via aereo, da Bangkok ad esempio a tariffe convenienti con vettori low-cost come Air Asia o via terra dalla Thailandia (sconsigliato se non si hanno molti giorni a disposizione), da tenere presente che c’è un visto da pagare direttamente in aeroporto di circa 20 dollari.

Angkor Wat

Prendete un risciò per girare il posto con più rapidità. Un’altra opzione sarebbe quella di passeggiare tra le rovine… o quella di prendere l’elefante, ma costa più soldi. I più “pigri” possono anche affittare un autobus. Il cibo ad Angkor Wat è più costoso rispetto all’esterno essendo una zona molto turistica. Quando si visita Angkor Wat sua consiglia di indossare pantaloncini e di spruzzare un repellente antizanzare.

Pub street e Mercato notturno di Siem reap

È consigliato trovare un posto per mangiare un barbecue. La birra “birra Chang” è buona, soprattutto se vi piace la birra leggera. Una cosa da provare per gli amanti del wellness e se non vi fa senso, è la “Spa dei pesci” (a prezzi accessibili) dove la pedicure è effettuata da piccoli pesciolini – rimanete lì fino a quando tutti i pesci hanno finito il loro lavoro. Se non l’avete mai provata è sicuramente un’esperienza. È possibile contrattare (pratica comune) per t-shirt e altro a prezzi davvero convenienti nel mercato notturno di “Welcome to Angkor Wat”. Ci vogliono circa 6 ore di autobus per andare da Siem Reap a Phnom Penh.

Lago Tonle Sap

Il lago non è particolarmente pulito, ma ha il suo fascino ed è un ottimo modo per vedere la vita del villaggio quotidiana. Il modo migliore per vederlo è prendere una barca per vedere i villaggi di pescatori specialmente durante il tramonto.

Cosa vedere a Phnom Penh

Phnom Penh aerial foto Phnom Penh forse non turisticamente appetibile come Siem Reap, è la capitale della Cambogia. Dotata ovviamente di aeroporto che dista circa 11 km dal centro, le tariffe taxi per raggiungerlo si aggirano intorno ai 7 dollari.

Palazzo reale

È il palazzo reale che ospita anche la “pagoda d’argento”. Così chiamata perché il pavimento è composto interamente da mattonelle di argento.

S-21 aka The Tuol Sleng Genocide museum

Un luogo che potrebbe dare i brividi e aiuta a comprendere lontanamente cosa può essere stato vivere sotto la repressione e la paura. Qui possiamo prevedere una permanenza di circa 2 ore.

 

Spiagge in Cambogia

Sihanoukville è una destinazione balneare con un turismo in forte crescita. Per chi se la sente il mezzo ideale per girare anche qui è lo scooter. C’è una spiaggia famosa oltre che per nuotare anche per attività di snorkeling ed immersioni.

 

Cosa mangiare in Cambogia

Anche nel considerare il cibo cambogiano non dobbiamo mai dimenticare che questo paese ha attraversato un drammatico genocidio, i riverberi di una fase così drammatica sono riscontrabili anche nella “povertà” della cucina. Il cibo servito al solito sul menu nei ristoranti cambogiani è riso fritto o tagliatelle . Tuttavia anche questi potrebbero essere da provare : Bai Sach chrouk, pesce amok, khmer curry rosso, tagliatelle khmer. Frutta esotica come cocco, rambutan, mango, ananas, mangostano, dragon fruit.